DICHIARAZIONE SULL'INCIDENTE CHE HA COLPITO UN CONVOGLIO UMANITARIO NELLO STATO DEL BORNO, NIGERIA

Rapimento di un operatore di Azione contro la Fame in Nigeria. Aggiornamento del 25 luglio 2019

Un video pubblicato la sera di mercoledì 24 luglio mostra una donna, operatrice dello staff di Azione contro la Fame insieme a cinque compagni (autisti e addetti sanitari impegnati in un programma umanitario condotto da Azione contro la Fame nella regione di Damasak, nello stato del Borno), tutti apparentemente in buone condizioni di salute. Azione contro la Fame richiede in maniera forte che la nostra operatrice e i suoi compagni vengano liberati.

Si tratta di personale umanitario e sanitario, che ha scelto di dedicare la propria vita a sostegno delle comunità più deboli e vulnerabili della Nigeria. Il loro obiettivo era solo la ricerca di solidarietà, umanità e neutralità. Il loro rapimento è in totale contrasto con il diritto internazionale umanitario e con gli standard riconosciuti a livello internazionale sulla protezione degli operatori e delle organizzazioni umanitarie.

Tutte le squadre e il personale di Azione contro la Fame esprimono il loro pieno sostegno e conforto alla nostra collega e ai suoi compagni in stato di detenzione, e alle loro famiglie e amici.

Nota per i media:

  • Azione contro la Fame non farĂ  commenti nĂ© fornirĂ  alcun feedback a domande relative a questo argomento se non attraverso dichiarazioni formali e scritte.

  • Azione contro la Fame riconosce i media per la loro comprensione nel trattamento di questa difficile situazione.

Nel pomeriggio di giovedì 18 luglio 2019, un convoglio di veicoli è stato attaccato sulla strada per Damasak, nello stato del Borno, in Nigeria. Uno dei conducenti è stato ucciso, mentre dobbiamo rilevare la scomparsa di uno degli operatori di Azione contro la Fame, di due conducenti e di tre operatori sanitari.

Siamo profondamente rattristati da questo tragico incidente: si tratta di colleghi impegnati a fornire assistenza e salvare la vita di singoli e famiglie, colpiti dalle continue crisi umanitarie nel nord-est della Nigeria.

Siamo molto preoccupati e vogliamo garantire che siano sicuri e possano essere riuniti alle loro famiglie.

Azione contro la Fame si sforza di garantire assistenza umanitaria, così che milioni di persone nel nord-est della Nigeria possano ricevere i servizi essenziali necessari per la loro sopravvivenza, in particolare donne e bambini.

Esprimiamo le nostre piĂą sentite condoglianze alla famiglia del nostro autista e il nostro sostegno alle famiglie dei colleghi scomparsi e degli altri coinvolti in questa disgrazia. Invitiamo tutti, media e pubblico, a desistere dal far circolare informazioni non verificate su questo incidente.

Tag

La tua donazione mensile può salvare la vita!

"