Niger

In Niger una vittoria contro il deserto. Giornata Mondiale della lotta contro la desertificazione

Un progetto pilota in Niger riesce a recuperare il terreno attraverso la permanenza notturna degli animali. Questo approccio, noto come gestione olistica, potrebbe essere la chiave per combattere la desertificazione nel Sahel, una regione sempre più colpita dalle crisi climatiche e dove 11 milioni di persone sono attualmente a rischio di insicurezza alimentare.

SAHEL: NEL 2019 QUASI 11 MILIONI DI PERSONE SOFFRIRANNO LA FAME

La crisi alimentare che di solito si verifica nella regione subsahariana tra giugno e settembre, quest’anno metterà 10,8 milioni di persone a rischio di fame.

DONNE CONTRO LA FAME - Maryam

Maradi è tra le regioni del Niger più segnate dall’insicurezza alimentare, piaga che affligge 2.6 milioni di persone in tutto il Paese. Povertà, degrado ambientale e crisi periodiche colpiscono duramente l’agricoltura e quando il raccolto è cattivo, tutto il sistema crolla.

55.000 maliani cercano rifugio nel paese più povero del mondo

Emergenza profughi in Niger: 50.000 maliani sono rifugiati nella regione più povera dello stato sub-shaariano

Guerra e Fame: dati allarmanti

“La guerra crea fame e la fame scatena conflitti; i dati allarmanti del nostro rapporto confermano un legame strettissimo e devastante tra guerra e fame.

Mali: sfollati a causa della violenza, aggravano la crisi alimentare nelle regione

I nuovi scontri tra gruppi armati non statali nel nord del Mali, che hanno provocato più di 70 morti alla fine di aprile, hanno portato a massicci spostamenti di popolazione nella regione sud-occidentale del Niger. La violenza sta aggravando la competizione per l'accesso e il controllo delle risorse naturali, già scarse durante la "stagione della fame" tra giugno e settembre.

Giornata mondiale del Rifugiato

La Giornata Mondiale del Rifugiato viene celebrata ogni 20 giugno, per commemorare tutte le persone che sono state costrette a fuggire dalle loro case. Secondo i dati dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati sono 66 milioni gli sfollati forzati nel mondo. Oltre a questa cifra, ci sono altri dati che vale la pena ribadire in questo giorno:

Aumenta il numero dei rifugiati, aumentano i numeri della fame nel mondo

Non è un caso che, nello stesso momento in cui la fame tornava a crescere per la prima volta negli ultimi decenni, il numero di rifugiati e sfollati nel mondo è salito a 66 milioni di persone. Una delle forme di fame che le guerre portano è infatti legata ai massicci spostamenti di persone in fuga dalla violenza. Insieme alla loro casa, abbandonano il loro mezzi di sostentamento, diventando completamente dipendenti dalla solidarietà delle popolazioni ospitanti o, se riescono a raggiungere un campo profughi e ottenere lo status di rifugiati, dagli aiuti internazionali.

Stagione della fame in Sahel

Ogni anno la stagione della fame si ripete nel Sahel tra giugno e settembre, minacciando la vita di migliaia di bambini. Quest'anno tutte le segnalazioni sono salite alle stelle: si teme una siccità  ancora peggiore di quella del 2012, quando c'è stata una delle più grandi crisi alimentari degli ultimi anni. 

Niger: un'epidemia di epatite minaccia 250.000 sfollati

Il periodo di semina inizia nel sud del Niger e le previsioni di pioggia fanno sperare in un buon raccolto ma l'insicurezza dell'area (solo nel mese di luglio sono state sequestrate 39 donne e bambini, presumibilmente da Boko Haram) e un'epidemia di epatite E, che ha già colpito più di 1600 persone, potrebbero danneggiare queste previsioni positive.

Pagine

Abbonamento a RSS - Niger
"