fbpx news | Blog Categories | Azione contro la Fame

news

L'agroecologia per liberare il mondo dalla stretta della malnutrizione

Le popolazioni vulnerabili sono esposte all'insicurezza alimentare: secondo Azione contro la Fame, occorre tracciare una strategia di sviluppo sostenibile di lungo termine e a misura d’uomo. Il caso africano

Le conseguenze dei cambiamenti climatici sono sempre piĂą visibili e minacciano, ogni giorno, sempre piĂą persone: siccitĂ , inondazioni, tempeste sono in costante aumento e colpiscono piĂą duramente le popolazioni giĂ  vulnerabili.

COVID19 A GAZA: allarme per carenza acqua, energia elettrica e posti letto in ospedali

Il numero medio di casi rilevati è stato di 80-100 al giorno in un’area in cui il distanziamento sociale non è possibile: la popolazione vive su una superficie di 385 chilometri quadrati

In questo momento, i team di Azione contro la Fame impegnatinella Striscia di Gaza stanno raddoppiando gli sforzi nell’ottica di contenere i contagi di Covid-19. Le autorità locali, solo tre settimane fa, hanno iniziato a diagnosticare i “positivi” fuori dei centri di quarantena eil numero medio di casi rilevati è stato di 80-100 ogni giorno. 

Yemen: una grave emergenza sanitaria, idrica e alimentare

L’avanzata del coronavirus nel Paese: il rischio è che la crisi in corso possa peggiorare a causa dell’aumento dei prezzi dei beni di prima necessità e delle difficoltà di accesso alle cure

Libano: appello di Azione contro la Fame per sostenere economia locale

A poco più di un mese dall’esplosione di Beirut, la povertà è in crescita. Il costo del cibo aumentato del 336%, chiudono le imprese e l’accesso all’acqua rappresenta una sfida.

19 agosto, Giornata mondiale dell'aiuto umanitario

Il racconto della pandemia degli operatori di Azione contro la Fame impegnati in prima linea: “Reinventare il concetto chiave, stravolto i piani per continuare a dare cibo ai più vulnerabili”.

L'esplosione di Beirut aggrava le esigenze umanitarie in Libano

"L'esplosione costituisce, purtroppo, una grave emergenza nell'emergenza. L'aumento dei contagi, infatti, sta mettendo a dura prova i sistemi sanitari,

Challenge contro la Fame: l'esperienza di Sonia

Devo essere onesta, nella mia vita, professionale (e questo è prevedibile) ma devo dire anche in circostanze personali, sono solita ricevere molti NO.

Questi NO hanno fatto di me una persona, benché solare e socialmente aperta al prossimo, per certi versi anche una persona chiusa, che tiene il proprio per sé, perché nella cause in cui crede non riesce a trovare corrispondenza negli altri.

Zimbabwe: i centri di quarantena diventano focolai di COVID19

Nel Paese sono stati segnalati elevati livelli di contagio a causa delle notevoli lacune in termini di accesso all’acqua, igiene e meccanismi di protezione e controllo delle infezioni.

All’interno dei centri di quarantena in Zimbabwe stanno nascendo dei veri e propri focolai di coronavirus. Sono stati, infatti, segnalati elevati livelli di contagio a causa delle notevoli lacune in termini di accesso all’acqua, igiene, servizi igienici e meccanismi di protezione e controllo delle infezioni. 

America Latina: entro il 2030, 29 milioni di nuovi poveri

Azione contro la Fame avverte che la crisi economica connessa all’emergenza-coronavirus inciderà, inevitabilmente, sulla sicurezza alimentare di milioni di persone in America Latina. 

Cresce la fame nel mondo, obiettivo "ZERO" per il 2030 rischia di saltare

SOFI 2020: per il quarto anno consecutivo la fame cresce in tutto il mondo: l'obiettivo ZERO HUNGER dell'agenda 2030 rischia di saltare.

Il rischio è che il numero di persone affamate aumenti fino al miliardo a causa del COVID19: gli effetti del virus quest’anno rischiano di trascinare verso la fame fino a 132 milioni di persone

Pagine

Abbonamento a RSS - news
"