Corsa contro la Fame | Azione contro la Fame

Corsa contro la Fame

Corsa contro la Fame

UN PROGETTO DI EDUCAZIONE CIVICA

La Corsa contro la Fame è un progetto completamente gratuito aperto a primarie e secondarie di primo e secondo grado. Il progetto ha l’obiettivo di arricchire le competenze di educazione civica e di educazione alla cittadinanza attiva, responsabilizzando gli studenti.



 

 

LE TAPPE DEL PROGETTO

Ogni istituto iscritto riceverà gratuitamente sia materiale cartaceo che digitale, utile per lo svolgimento del progetto

 

UN PROGETTO DIDATTICO INTERNAZIONALE

La Corsa contro la Fame, date la caratteristica di multidisciplinarietà e i temi trattati, aiuta a sviluppare le competenze di educazione civica richieste dal ministero, in particolare:

Inoltre, ogni scuola avrà a disposizione un kit didattico, non obbligatorio ai fini del progetto, che analizza il paese focus dell’anno e lo affronta attraverso diversi aspetti: cambiamenti climatici, fame e malnutrizione, storia e geografa, obiettivi 2030 dell’ONU, povertà e solidarietà. Il kit didattico include 40 ore di attività trasversali di educazione civica.

 

UNA DIDATTICA MULTIDISCIPLINARE ADATTA AD OGNI ETÀ

Tra febbraio e aprile, un nostro educatore svolgerà l’attività didattica di circa un’ora, ricca di esempi concreti, video e testimonianze, con l’obiettivo di coinvolgere gli studenti e renderli partecipi nella ricerca di soluzioni. Nel caso in cui non fosse possibile la didattica in presenza, abbiamo realizzato una didattica interattiva e coinvolgente da fare a distanza.

La didattica è declinata in base al grado d’istruzione:

• Per la primaria con laboratori ludico-didattici;
• Per la secondaria di primo grado con attività interattive, riflessioni e discussioni;
• Per la secondaria di secondo grado come una prima esperienza di volontariato.

 

 

L'ELEMENTO CHIAVE DEL PROGETTO: IL PASSAPORTO SOLIDALE

I contenuti di questo piccolo libretto, che riprendono i temi affrontati in classe, aiutano i ragazzi a spiegare la fame e la malnutrizione a parenti e conoscenti. Le persone sensibilizzate potranno, quindi, fare delle promesse di donazione per ogni giro che lo studente si impegnerà a percorrere il giorno della corsa. Tutto questo spinge i ragazzi a mettersi in azione e li porta a sviluppare le loro capacità di comunicazione e coinvolgimento. Questo porta i ragazzi a dare il meglio il giorno dell’evento e li fa sentire parte attiva della soluzione. Si tratta di un vero e proprio modello educativo in cui ogni ragazzo in azione è un adulto di domani che sarò più responsabile e pronto a mettersi in gioco per migliorare le cose!

   

 

     

 

CONTATTI

 

 

 

 

Alessio

Maria





SCOPRI LE SCUOLE VICINO A TE

"