“KISAL CUKALEL”, UNA SOLUZIONE LOCALE CONTRO LA MALNUTRIZIONE IN SENEGAL

Quest'anno, non ha quasi piovuto nel Dipartimento di Podor, come in tutta la regione settentrionale del Senegal al confine con la Mauritania, dove il Sahel regna sovrano. Per Samba (5 anni) e la sua famiglia, la scarsità di pioggia è diventata negli ultimi anni una fatalità. Questa è la terza volta dal 2011 che la stagione delle piogge non dà nulla quando dovrebbe dare tanto. Grazie alla pioggia, ci sono raccolti tre mesi all'anno. Grazie alla pioggia, cresce l'erba alta che nutre il bestiame. Grazie alla pioggia, si riempiono falde aquifere e pozzi. Ma non quest'anno. Quindi bisogna agire rapidamente. Il padre e gli zii di Samba sono già ripartiti verso sud con le mandrie in cerca di pianure erbose. Samba resterà da solo con i suoi 6 fratelli e sorelle e con le donne nel villaggio. Fino a quando la pioggia non ritornerà – si spera abbondante - a luglio.

Grazie alle mucche, c’era anche latte tutti i giorni per i bambini. Per Amadou (9 mesi) e Aissatou (26 mesi), il fratellino e la sorellina di Samba, era una fonte di nutrienti importanti che non c'è più da quando le mandrie sono ripartite. Il latte era anche una fonte di reddito per la mamma di Samba, che lo vendeva al mercato. Anche l'orto, altra fonte di reddito e nutrimento, è rimasto secco e non ha prodotto quanto atteso. La stagione della fame fino a ottobre sarà lunga. Samba dovrà andare sempre più lontano con le sue poche capre per trovare arbusti resistenti e si nutrirà con alcuni frutti selvatici (giuggiole e datteri del deserto) fino a sera.

Durante l'ultima siccità, nel 2015, il villaggio di Samba ha ricevuto aiuti umanitari. Azione Contro la Fame ha sostenuto una piccola azienda locale produttrice di farina, chiamata GIE NSAMM. Con i prodotti locali, l’azienda prepara una una farina arricchita, chiamata Kisal Cukalel (“benessere infantile” in Pulaar, la lingua locale), da distribuire ai bambini per garantire un apporto nutrizionale giornaliero sufficiente e prevenire la malnutrizione. Questa azienda si è dimostrata molto importante per l'economia locale. Aquista le materie prime da produttori locali ed ha dato lavoro a diverse persone. La farina arricchita per i bisogni dei bambini piccoli è stata distribuita alle famiglie più povere dallo stato, dalle comunità locali o dalle ONG.

Oggi, questa azienda continua a svolgere il suo ruolo di baluardo contro la malnutrizione in quest'area esposta ai rischi climatici e tra le più povere del Senegal. Garantisce una fonte di reddito ai piccoli produttori di cereali della regione che lavorano lungo il fiume, offre posti di lavoro per le donne di Podor e permette di produrre questa farina così importante per la salute dei bambini di Podor.

 

Tag
"