Filippine: mobilitato il team di Mindanao per assistere chi è stato colpito dalla tempesta

"Ponti distrutti, reti idriche divelte, centinaia di tende in cui hanno vissuto gli sfollati di Marawi abbattute ... Il governo ha distribuito aiuti alimentari, ma la gente cheide disperatamente del materiale per ripararsi dal diluvio e per conservare un minimo di igiene" è quanto riporta la prima valutazione dei danni condotta dal team di Azione contro la Fame a Iligan, che è stato immediatamente mobilitato nell'area interessata dalla tempesta tropicale.

"Abbiamo mobilitato le nostre scorte di emergenza sull'isola e stiamo preparando una risposta veloce per garantire acqua pulita, distribuire teli di plastica e materiali da riparo oltre a kit per raccogliere acqua e cucinare," spiega da Madrid il responsabile del team di emergenza dell'organizzazione, Víctor Velasco.

La nostra équipe nelle Filippine è anche preoccupata per l'enorme danno alle colture: "hanno perso interi campi di mais, riso e palma da cocco e questo influenza non solo gli agricoltori, ma anche gli sfollati che lavoravano come braccianti." Sono 268.000 le persone colpite e tutte loto potrebbero aver perso la principale fonte di sostentamento.

Azione contro la Fame lavora a Mindanao dal 2000. Gli ultimi scontri tra il governo e i gruppi alleati allo Stato Islamico hanno causato lo sfollamento di oltre 350.000 persone.

Azione contro la Fame lancia un appello urgente per la solidarietà dei cittadini.

Aiuta gli sfollati
di Mindanao
Tag
"