Foto: Lys Arango

Più forte delle avversità - La storia di Achoc

"Mia figlia stava morendo," dice Achoc, donna, madre e agente di cambiamento a Malualkon, un villaggio nel nord di Bahr El Ghazal, nel Sud Sudan. Atong, che ora ha un anno, ha sofferto di polmonite perché, secondo sua madre, è nata all'aperto ed esposta agli elementi del vento. Mentre cresceva, il suo corpo cresceva a malapena e non guadagnava alcun peso. Intorno al suo primo compleanno, ha perso quel poco di appetito che le restava. 

La piccola Atong viene visitata nel centro di stabilizzazione di Azione contro la Fame a Mulalkon, Sud Sudan.

Disperata, Achoc ha cercato ogni sorta di soluzione per aiutare a guarire sua figlia, senza successo. Poi, è entrata in contatto con Azione contro la Fame e Atong è stato ammessa nel Centro di stabilizzazione dell'organizzazione. Diagnosticata con una malnutrizione acuta grave, Atong è stata in terapia intensiva per sei giorni, recuperando l'appetito e la forza. 

Quando Atong è stata dimessa, sua madre ha lasciato il centro non solo con una bambina più sana, ma anche con un nuovo progetto. Mentre la figlia si riprendeva al centro, Achoc partecipava a sessioni di promozione dell'igiene, acquisendo una nuova consapevolezza circa il legame tra igiene, alimentazione e manlutrizione. Ora sa che la mancanza di servizi igienico-sanitari è una delle principali cause di diarrea e della diffusione di parassiti intestinali, che potrebbe portare i suoi figli a diventare malati e malnutriti. 

Achoc segue il corso di formazione in materia di Acqua , Sanità e Igiene tenuto da un operatore di Azione contro la Fame

Achoc non voleva vedere nessuno dei suoi cinque figli ammalarsi di nuovo - quindi ha deciso di agire: con gli strumenti e il supporto tecnico di Azione contro la Fame ha iniziato a costruire una latrina a pochi metri da casa sua, che sarà completata in tempo per la stagione delle piogge. 

"Questa iniziativa non solo avvantaggerà la mia famiglia, ma anche i miei vicini e l'intera comunità, potrò persino dare l'esempio", afferma Achoc con orgoglio.


Achoc costruisce la sua latrina personale

Il Sud Sudan ha alcuni degli indicatori sanitari più bassi al mondo. Secondo dati nazionali, oltre il 90% della popolazione non ha accesso a un'igiene adeguata a causa di acqua e servizi igienici sotto lo standard. Inevitabilmente, questo porta a tassi molto elevati di malattie trasmesse dall'acqua, come la diarrea, che è la seconda causa di morte nei bambini sotto i cinque anni di età.

Affrontare la malnutrizione non significa solo salvare le vite dei bambini gravemente ammalati, ma anche assicurare che le famiglie sappiano come evitare che i loro figli si ammalino in primo luogo. Per incoraggiare cambiamenti nelle comunità, Azione contro la Fame utilizza un modello chiamato "devianza positiva", in cui un vicino cerca qualcosa di nuovo, vede risultati promettenti e, uno per uno, l'intera comunità alla fine ne segue l'esempio. 

A Malualkon, Achoc è l'agente del cambiamento, sta provando qualcosa di nuovo: la sua latrina aiuterà a prevenire che i suoi figli si ammalino e potrebbe - si spera - ispirare i suoi vicini a costruire le loro latrine, migliorando l'igiene e la salute in tutta la comunità.

Una volta terminata la sua latrina, Achoc insegnerà agli altri membri della comunità a costruire la propria

Tag

La tua donazione mensile può salvare la vita!

"