URGENTE: 20 milioni di persone a rischio carestia. Dona ora »

Foto: Guy Calaf

Chi scava uno stagno trova un tesoro

Per gli abitanti dei villaggi nella provincia di Preah Vihear in Cambogia, la pioggia può fare la differenza tra sopravvivere a stento e prosperare: troppa pioggia provoca inondazioni, troppo poca causa siccità. Un forte temporale o una secca possono destabilizzare le colture, i rifornimenti alimentari dei mercati locali e spazzare via le capacità con cui una famiglia può produrre reddito e rifornirsi di cibo per tutto l'anno, mettendo rischio malnutrizione i loro bambini.

Lavorando con i leader delle comunitĂ  locali, Azione contro la Fame ha consentito di individuare alcune soluzioni semplici ma efficaci per aiutare le famiglie a minimizzare l'impatto dannoso delle precipitazioni imprevedibili. Una di queste idee prevede la costruzione di nuovi stagni di acqua dolce, costruiti per raccogliere e immagazzinare l'acqua, con cui lavarsi e coltivare frutta e verdura.

Kannika Kang, Esperta per il coinvolgimento delle comunitĂ  locali di Azione contro la Fame, sta lavorando con le comunitĂ  per costruire decine di nuovi stagni nei villaggi di Preah Vihear.


Kannika supervisiona il progresso di uno stagno comunità in Korng Yoong. Foto: Guy Calaf

Ogni mattina, Kannika si reca nei villaggi vicini, portando con sé il pranzo e tutti i materiali di cui ha bisogno per il lavoro. Di tanto in tanto, quando ha bisogno di visitare villaggi troppo distanti da Preah Vihear City per essere visitati in giornata, passa la notte nelle comunità, sentendosi sempre a casa: "Dormo nelle case dei nostri futuri beneficiari, e mi sento una di famiglia."

Le valutazioni iniziali di Kannika hanno consentito di individuare le migliori posizioni per i nuovi stagni, di ottenere l'autorizzazione da parte dei leader locali, di selezionare, in base al reddito, i partecipanti al programma e di informare gli abitanti dei villaggi sul progetto e sui numerosi vantaggi che gli stagni possono offrire alla loro vita e ai loro mezzi di sussistenza.

Nonostante le difficoltà, Kannika sa che i suoi sforzi ripagheranno: "Non è facile convincere gli abitanti dei villaggi a scavare gli stagni; ho passato un sacco di tempo a spiegarne i benefici, ma quando capiscono sono d'accordo," dice.


Kannika in una riunione di pianificazione nel villaggio di Soksenchey. Foto: Guy Calaf 

Grazie a un’attenta comunicazione e informazione e al suo duro lavoro, Kannika ha coinvolto 127 famiglie nei lavori di scavo per gli stagni. Le comunità contribuiscono a costruire gli stagni e Azione contro la Fame fornisce loro forniture di riso in cambio dei loro sforzi (lo stagno in sé è, ovviamente, il vantaggio finale del loro lavoro.) Ogni stagno è scavato per soddisfare determinati requisiti: lo spazio, la posizione e le normative locali sono tutti fattori importanti. Kannika aiuta ad assicurarsi che i requisiti siano soddisfatti e che tutti i costruttori ottengano gli strumenti e il supporto di cui hanno bisogno.

Torn Tep, uno dei beneficiari nel villaggio di Tmat Poeuy, ha spiegato: "Azione contro la Fame mi ha mostrato i vantaggi di avere uno stagno, e mi ha fornito gli strumenti per scavarlo. Adesso avrò acqua per la mia famiglia, e così anche i vicini. E possiamo usare l'acqua anche per i raccolti, le verdure e altre piante.”


Un membro della comunità scava un nuovo stagno in Sraem Tgong. Foto: Guy Calaf 

Questo programma è reso possibile attraverso Food for Asset, un'iniziativa multi-settoriale finanziato da Google e gestito e realizzato da Azione contro la Fame USA, in collaborazione con il Programma Alimentare Mondiale e le autorità locali. 

Il programma migliora i mezzi di sussistenza e il reddito degli abitanti nel distretto di Choam Khsan attraverso lo sviluppo di stagni e la produzione di colture, raggiungendo piĂą di 252 famiglie in 12 villaggi e tre comuni.

Tag
"