URGENTE: 20 milioni di persone a rischio carestia. Dona ora »

Azione Contro la Fame per i bambini del Madagascar

Nel mondo ogni anno la malnutrizione uccide 3 milioni di bambini. Questo nonostante esistano soluzioni efficaci e a basso costo come i cibi terapeutici pronti all’uso (25 centesimi a confezione), alimenti in pasta a base di burro di arachidi dall’alto valore nutritivo in grado di rimettere rapidamente in salute i bambini malnutriti.

Solo il 20% dei piccoli che necessitano di questa terapia nutrizionale, però, ha effettivamente accesso alla cura. Un dato drammatico che ha spinto l’organizzazione umanitaria Azione contro la Fame, da quasi 40 anni impegnata a salvare la vita dei bambini malnutriti in 50 Paesi del mondo, a lanciare la campagna di informazione e sensibilizzazione #inaccettabile.

Dal 5 al 26 novembre con un sms o una chiamata da rete fissa al numero solidale 45546 si possono donare 2 o 5 euro per sostenere in particolare l’intervento di Azione contro la Fame in Madagascar, uno dei Paesi più poveri al mondo (al 158° posto su 187 nella classifica Human development Index 2016), dove la malnutrizione infantile è una vera e propria piaga sociale.

Qui Azione contro la Fame opera nei distretti piĂą poveri di Antananarivo, sterminata capitale popolata da 170 mila abitanti, dove il 56,5% dei bambini soffre di malnutrizione cronica e il 4% di malnutrizione acuta.

Il progetto, denominato PASAN (Projet d'Accompagnement Social et d'Appui Nutritionnel), si prende cura dei bambini malnutriti di età compresa tra i 6 mesi e i 5 anni offrendo loro trattamento nutrizionale ma anche supporto medico e psicosociale. L’intervento abbraccia l’intera famiglia dei piccoli malnutriti, con particolare attenzione alle donne incinta e in fase di allattamento, attraverso laboratori alimentari e orientamento medico rispetto ai bisogni dei figli e ai rischi di ritardo nella crescita associati alla malnutrizione.

La campagna #inaccettabile di Azione contro la Fame può contare sul prezioso sostegno di Ettore Bassi, che ha prestato la propria immagine per gli spot radio e tv dell’iniziativa. L’attore, da tre anni vicino all’organizzazione umanitaria, lo scorso maggio ha visitato personalmente il progetto PASAN ad Antananarivo ed è protagonista di un video reportage che documenta le attività di cura svolte dall’organizzazione a favore dei bambini malnutriti.

Azione contro la Fame opera per eliminare la fame nel mondo non solo con interventi sul campo ma anche attraverso progetti didattico-solidali rivolti ai più giovani. Lo scopo è informare gli adulti di domani sulle cause della malnutrizione nel mondo e sulle soluzioni possibili.

Oltre a finanziare il progetto PASAN, infatti, la campagna con numero solidale 45546 contribuirà a realizzare le attività di formazione e sensibilizzazione condotte dallo staff di Azione contro la Fame nelle scuole medie italiane in vista della Corsa contro la Fame, grande iniziativa creata per la prima volta in Francia nel 1997, che unisce didattica, sport e solidarietà. Ad oggi l’evento coinvolge oltre 1.700 scuole e 400.000 studenti di tutto il mondo.  In Italia si svolge da tre anni e nel 2018, per la sua quarta edizione, mira a coinvolgere 100 scuole e 25.000 studenti su tutto il territorio nazionale.

 

Tag

La tua donazione mensile può salvare la vita!

"